La Tomatina, la “battaglia” di pomodori a Buñol

di
La_Tomatina_Bunol

Nella località di Buñol, vicino a Valencia, si svolge la Tomatina – la “battaglia” di pomodori. Questo particolare scontro si ispira a una singolare zuffa scoppiata tra alcuni ragazzi nel lontano 1945.

Da allora, l’evento l’originale si è ripetuto di anno in anno, ottenendo sempre più popolarità. L’ultimo mercoledì di agosto si svolge così battaglia di pomodori che richiama tantissime persone.

Durante l’allegra battaglia campale, gli indomiti partecipanti si divertono come bambini lanciando “proiettili rossi” a chiunque capiti loro a tiro.

La giornata comincia alle 9 di mattina, nella piazza della città, dove ci si rifocilla con i panetti distribuiti dal Comune. Poco a poco si aggregano sempre più persone. Prima dell’inizio della battaglia, si pianta un enorme palo sormontato da un prosciutto.

Nel bel mezzo del tripudio generale, i più intrepidi cercano di arrampicarsi fino alla vetta per aggiudicarsi l’appetitoso premio. Dai balconi intorno si buttano secchi d’acqua sui partecipanti pronti a scontrarsi.

Alle undici un colpo dà il via alla sfida; contemporaneamente, dal fondo della strada sbuca un camion, carico di rosse “munizioni”: quelli che si trovano nel rimorchio aprono il fuoco, lanciando i primi pomodori.

Finalmente il veicolo si arresta e lascia cadere il prezioso carico, su cui si scaglia la folla ansiosa di procurarsi le “pallottole”: pochi secondi e tutto diventa rosso. Molti camion, stracolmi di pomodori, arrivano uno dopo l’altro.

Poi, un secondo sparo sancisce la fine della battaglia di pomodori. A questo punto comincia il difficile: pulire con la manichetta i valorosi combattenti, tutti rosso fuoco.

Il sito dell’evento

I commenti all'articolo "La Tomatina, la “battaglia” di pomodori a Buñol"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...