Torre di Terrassa, romanico catalano

di
Torre di Terrassa

Torre di Terrassa

Imperiosa, la torre di Terrassa si alza nel cuore della città catalana – vestigia ultima di quello che fu il castello del XII intorno al quale crebbe e si sviluppò il capoluogo della comarca del Vallès Occidental.

Mentre entro nella sua ombra non posso fare a meno di notare quanto sia lunga – tanto da tagliare obliqua la piazza su cui sorge e dalle quale svetta sui tetti delle case variopinte intorno.

La torre di Terrassa, che qui chiamano del Palau (del palazzo), ha stile romanico e forma cilindrica. È stata costruita con pietre e ciottoli e la sua altezza sfiora i 26,70 metri mentre la base ha un diametro di sette e mezzo.

La struttura è divisa in diversi livelli: la metà inferiore è coperta da una volta in pietra e conduce al primo piano, separato da una lastra in legno, da dove inizia una scala a chiocciola che collega i due livelli superiori, con volta in mattoni.

L’accesso della torre di Terrassa si trova a circa sette metri dalla base. Oggi è possibile accedervi solo grazie a una scala metallica moderna. Di originale è rimasto l’arco romanico della porta.

La struttura ha una coppia di aperture, che mette in evidenza la finestra gotica all’altezza del primo piano aggiunto al XVI secolo. Al castello di Vallparadís sono conservate le finestre gotiche originali e portali.

La corona, che cinge la torre di Terrassa, risale alla fine del XIX secolo ed è opera di Luigi Muncunill. È costituita da un fregio di merli in mattoni su una sporgenza sotto la quale c’è una serie di arcate cieche.

Mentre aspetto di entrarvi per prendere parte a uno dei tour guidati, non posso fare a meno di pensare che la struttura di fronte a me era parte di un grande castello i cui resti sono stati abbattuti dall’ultimo proprietario nel 1891.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Torre di Terrassa, romanico catalano"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...